Intervenire sul diastema nei bambini: come risolvere il problema alla radice?

  • 0/5
  • 0 ratings
0 ratingsX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
0% 0% 0% 0% 0%

Subito dopo la perdita dei denti da latte, i quali sono spesso distanziati da ampi spazi proprio per agevolare il loro ricambio, la dentatura definitiva del bambino può dare segni di irregolarità. Tra i problemi maggiormente riscontrati troviamo i denti cresciuti fuori sede e i diastemi, ovvero delle fessure tra due o più denti che causano un fastidioso effetto “buco nero” ad ogni sorriso.

Il diastema è un problema prettamente estetico, che difficilmente comporta alterazioni funzionali della bocca (a parte nei casi molto pronunciati in cui potrebbe interferire con il normale movimento della lingua). Tra le sue cause, vi sono una dentatura troppo piccola in rapporto alla dimensione della mandibola e la presenza di un frenulo gengivale molto pronunciato, il quale impedisce fisicamente ai due denti incisivi superiori di avvicinarsi.

Nei più piccoli, questa problematica si può risolvere con l’ortodonzia tradizionale: l’applicazione di un apparecchio correttivo può mettere in riga i denti e donare al ragazzo un sorriso regolare in pochi mesi (o al massimo 1-2 anni nei casi più pronunciati). Anche un intervento precoce sul frenulo gengivale può far rientrare una fessura tra i denti, soprattutto nei pazienti più giovani.

 

 

 

Quali sono le soluzioni per gli adulti?

 

Si può convivere con un diastema pronunciato per tanti anni, per poi decidere improvvisamente di liberarsene. Anche una bocca più matura può essere corretta per questo difetto, prediligendo tuttavia opzioni differenti da quelle indicate per i bambini. Il trattamento d’elezione in questo caso risulta essere l’applicazione di faccette dentali in porcellana o ceramica: sovrapposte a ogni singolo dente, consentiranno di mascherarne i difetti senza però correggerli fino in fondo.

Le faccette durano a lungo e sono rapide da applicare: basteranno poche sedute dal dentista per riacquistare un sorriso perfetto. Anche l’incapsulazione dei denti può rappresentare una valida strategia di trattamento nell’adulto, soprattutto quando i denti presentano ulteriori patologie (ad esempio, carie trascurate) e necessitano di devitalizzazione.

Il modo migliore per stabilire quale trattamento sia più indicato per ogni specifica circostanza è prenotare un appuntamento presso un medico specialista.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie . Il non consenso porta al non corretto funzionamento di questo sito web. Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close